GALLERIA DELLE ICONE

Studio iconografico di Krystyna Kuś-Kilichowska

Icone dipinte con la tecnica di tempera

Nostra Signora del Perpetuo Soccorso

altezza: 110 cm
larghezza: 88 cm
spessore: 3 cm

Modulo di contatto

Icona dipinta (scritta) a mano, nello studio iconografico di iconografa, maestra delle arti - Krystyna Kuś - Kilichowska, graduata di Nicolaus Copernicus Univesità, Facoltà di Restauro delle Belle Arti.



Icona dipinta (scritta) in maniera tradizionale:

  • orata con oro 23,75 carati
  • dipinta sul 'levkas' - gesso steso sulla tela preparata con colla di coniglio e gesso di Bolonia
  • tecnica - tempera di uovo
  • rinforzata con traverse a coda di rondine
  • coperta con vernice finale


Iscrizioni sul icona:

MP – OY = Madre di Dio
IC – XC = Gesu Cristo
OFM = L'arcangelo Michele
OFS = L'arcangelo Gabriele




Icona Nostra Signora del Perpetuo Soccorso

"Perpetuo Soccorso" è una delle chiamate più popolari relative alla Madre di Dio tra i cristiani.

Artista al lavoro sull'icona Nostra Signora del Perpetuo Soccorso



L'icona rappresenta la Vergine Maria con Bambino Gesu in braccio mentre gli tiene le mani. Lo sguardo di Maria e` rivolto verso di noi, fedeli, quello di Gesu verso gli Arcangeli che li attorniano.
L'originale dell'icona viene dal Creta ed fu` portata a Roma nel XV secolo.



Papa Giovanni II durante la sua visita a chiesa di Sant'Alfonso a Roma pregava in questo modo:

Segno grandioso della nostra speranza, noi ti invochiamo!
O Vergine del Perpetuo Soccorso,
Santa Madre del Redentore;
soccorri il tuo popolo, che anela a risorgere;
dona a tutti la gioia di camminare verso il terzo Millennio
nella consapevole ed attiva solidarietà con i più poveri,
annunciando in modo nuovo e coraggioso
il Vangelo del Tuo Figlio,
fondamento e culmine di ogni umana convivenza,
che aspira ad una pace vera, giusta e duratura.
Come il Bambino Gesù,
che ammiriamo in questa venerata icona,
anche noi vogliamo stringere la tua destra.
A Te non manca né potenza, né bontà
per soccorrerci in ogni necessità ed in ogni bisogno.
Quella attuale è l’ora tua!
Vieni, dunque, in nostro aiuto
e sii per tutti rifugio e speranza!

Amen!



Giovanni Paolo II
Chiesa di Sant'Alfonso - Omelia di Domenica, 30 giugno 1991