GALLERIA DELLE ICONE

Studio iconografico di Krystyna Kuś-Kilichowska

Icone dipinte con la tecnica di tempera

Nostra Signora del Perpetuo Soccorso

altezza: 40 cm
larghezza: 30 cm
spessore: 2,5 cm

Modulo di contatto

Icona dipinta (scritta) a mano, nello studio iconografico di iconografa, maestra delle arti - Krystyna Kuś - Kilichowska, graduata di Nicolaus Copernicus Univesità, Facoltà di Restauro delle Belle Arti.



Icona dipinta (scritta) in maniera tradizionale:

  • orata con oro 23,75 carati
  • dipinta sul 'levkas' - gesso steso sulla tela preparata con colla di coniglio e gesso di Bolonia
  • tecnica - tempera di uovo
  • L'icona dipinta sulla tavola di tiglio
  • rinforzata con traverse a coda di rondine
  • coperta con vernice finale


Iscrizioni sul icona:

MP – OY = Madre di Dio
IC – XC = Gesu Cristo
OFM = L'arcangelo Michele
OFS = L'arcangelo Gabriele




Icona Nostra Signora del Perpetuo Soccorso

"Perpetuo Soccorso" è una delle chiamate più popolari relative alla Madre di Dio tra i cristiani.

Icona Nostra Signora del Perpetuo Soccorso



Icona Nostra Signora del Perpetuo Soccorso


L'icona rappresenta la Vergine Maria con Bambino Gesu in braccio mentre gli tiene le mani. Lo sguardo di Maria e` rivolto verso di noi, fedeli, quello di Gesu verso gli Arcangeli che li attorniano.
L'originale dell'icona viene dal Creta ed fu` portata a Roma nel XV secolo.



Papa Giovanni II durante la sua visita a chiesa di Sant'Alfonso a Roma pregava in questo modo:

Segno grandioso della nostra speranza, noi ti invochiamo!
O Vergine del Perpetuo Soccorso,
Santa Madre del Redentore;
soccorri il tuo popolo, che anela a risorgere;
dona a tutti la gioia di camminare verso il terzo Millennio
nella consapevole ed attiva solidarietà con i più poveri,
annunciando in modo nuovo e coraggioso
il Vangelo del Tuo Figlio,
fondamento e culmine di ogni umana convivenza,
che aspira ad una pace vera, giusta e duratura.
Come il Bambino Gesù,
che ammiriamo in questa venerata icona,
anche noi vogliamo stringere la tua destra.
A Te non manca né potenza, né bontà
per soccorrerci in ogni necessità ed in ogni bisogno.
Quella attuale è l’ora tua!
Vieni, dunque, in nostro aiuto
e sii per tutti rifugio e speranza!

Amen!



Giovanni Paolo II
Chiesa di Sant'Alfonso - Omelia di Domenica, 30 giugno 1991